Archive for 26 Gennaio 2005

E’ solo che mi ha lasciato cazzo

Mercoledì, 26 Gennaio 2005


Una suora si è seduta vicino a me stamattina.
Una suora con i baffi, fantastico.. ho pensato “Suor Charles Bronson”.
Lei era seduta vicino a me mentre io leggevo racconti di vampiri e di fantasmi.. si.. a Carmilla le hanno staccato la testa, e dopo averle infilato un paletto nel cuore l?hanno bruciata.
Lei stava nella sua bara con il corpo che fluttuava in 20 cm di sangue.
E Suor Charles accanto a me.. chissà se ha sbirciato sul mio libro.
Che cos?ha sotto la gonna.. sono sempre stata curiosa di guardare sotto le gonne delle suore e sotto quella pezza che si mettono in testa.
Anche sotto la tunica dei preti.. una volta ho visto una vignetta in cui c?era un prete che aveva la giarrettiera e le calze 20 denari.

Ariel sta ridendo da sola davanti al pc, questa mangia sempre cazzo.
Il fatto è che odio le valige trolley, vorrei prenderle tutte a calci cazzo, quando la gente sale in metro con quei cazzo di trolley merdosi.
Ascolto una canzone tutta romantica e parlo in questo modo, non è mica normale.

Prendere a calci un trolley merdoso con rotelle fastidiose = 10 punti
Dire a Suor Charles di farsi i baffi = 5 punti
Stringere il culo perché devi cacare = 3 punti
Pensare di fare l?amore con Carmilla = 9 punti
Pensare di uccidere un po? di figli di puttana in circolazione = 10 punti
Rispondere al citofono dicendo “chi cazzo è?” e scoprire che è l?ufficiale giudiziario che è venuto a fotterti il culo= 10 punti
Vado bene allora, bella media.
Del cazzo.

Questo è per te, che mi hai seguito in tutti i viaggi.
Che avevi una voce fantastica, sempre così grintosa e piena di vita.. e cazzo com?eri caldo..quando volevi sapevi anche essere freddo, ma solo per il mio bene.
Eri sempre pronto, sempre lì, non dicevi mai una parola, bastava solo un mio gesto per farti accendere come fuoco.
Quante battaglie abbiamo combattuto insieme, è quella volta che ti ho buttato contro il figlio di puttana, tu ti sei sacrificato solo per difendermi.. e ti sei rotto la testa.. come mi sono preoccupata, ma ti ho curato e sei guarito..
Finchè non mi hai lasciato, così all?improvviso, te ne sei andato con un gemito.
E poi il silenzio.
Mi dispiace, caro phon, che tu sia crepato.