Archive for Maggio, 2007

Violet piena di grazia

Martedì, 15 Maggio 2007

Una zanzara stava per iniettarmi la sua saliva pruriginosa. Mi sono svegliata di colpo, sentendomi come in una scena di Kill Bill. Accanto a me c’era un ragazzo, giovane, dormiva con la bocca aperta. Aveva qualcosa di disgustoso, qualcosa che gli stava impresso su quelle sopracciglia spesse. Quando si è svegliato ho sentito che raccontava a sua mamma una storia completamente inventata. Diceva che qualcuno aveva drogato la sua coca cola, e la mamma ci credeva come un’allocca.

(continua…)

Gocce d’amianto

Mercoledì, 2 Maggio 2007

Lavanderia a gettoni Sono ricoperta da un leggero strato di penombra. Mi chiedo quando arriverà la pioggia, e quando i fiori smetteranno di scopare. Per la strada vedo il loro sperma impregnare l’aria. Fa molto caldo. L’asfalto comincia ad essere bollente, osservo cocci di vetro infilati nella calce fresca, mi piace quell’effetto denso e immutabile che danno. Per sempre quella calce porterà i segni delle bottiglie frantumate, come quando gli operai mettono il cartello “attenzione, non calpestare” e però poi vedi le impronte delle scarpe, e sai che quei passi saranno eterni. E sono a modo loro degli eroi, delle stelle intramontabili. Attori sconosciuti di una vita qualunque. Osservo tutto, le donne, tutte straniere.

(continua…)